Ipercalcemia nei gatti

Il termine "calcemia" si riferisce al livello di calcio nel sangue. Il calcio è un elemento naturale trovato nel corpo e sulla terra ed è abbreviato sulla tavola periodica come "Ca". L'ipercalcemia significa alto calcio, mentre l'ipocalcemia significa calcio basso. Entrambe le condizioni possono potenzialmente essere pericolose per la vita e dovrebbero essere trattate il prima possibile.

La diagnosi di ipercalcemia si basa su due esami del sangue: un livello totale di calcio nel siero e un livello di calcio ionizzato (spesso abbreviato in iCa). Un livello totale di calcio nel siero è molto facile da misurare e la maggior parte dei veterinari può regolarmente testare per questo. Il calcio sierico totale normale è di circa 8-11 mg / dl, con un'ipercalcemia significativa definita come superiore a 10,5 mg / dl nei gatti. Un livello di calcio ionizzato è leggermente più difficile da misurare ed è disponibile solo come test di invio o presso la maggior parte delle cliniche specializzate o delle cliniche di emergenza. Idealmente, un livello di calcio ionizzato dovrebbe essere eseguito in quanto è più specifico e più accurato. I livelli di calcio ionizzati normali sono 1.12-1.32 mmol / L o 4.5-5.3 mg / dL, con un'ipercalcemia significativa definita come superiore a 1,4 mmol / L o> 5,5 mg / dL.

Nei gatti, l'ipercalcemia può essere causata da:

  • Ipercalcemia idiopatica nei gatti (nessuna causa medica nota)
  • Dieta o nutrizione inadeguata
  • Insufficienza renale - sia acuta che cronica
  • Iperparatiroidismo primitivo (cioè una ghiandola paratiroidea iperattiva)
  • Malattie che colpiscono l'osso (ad es. Cancro o infezioni fungine nell'osso)
  • Ipoadrenocorticismo (a causa di ghiandole surrenali sottoattive)
  • Poisonings (ad esempio, colecalciferolo di topo e veleno per topi, crema psoriasica Dovonex, integratori di calcio, vitamina D, ecc.)
  • Cancro
  • Tossicità dell'alluminio (ad es. Da leganti fosfatici orali per abbassare i livelli di fosforo nel corpo)
  • Non mangiare o diminuire l'appetito
  • vomito
  • Diarrea
  • Letargia e debolezza
  • Eccessiva sete e minzione (anche se questo è sottile nei gatti)
  • Perdita di peso
  • Stipsi
  • Linfonodi ingrossati (se associati al linfosarcoma)
  • Una massa vicino alla casella vocale sul collo (che può essere un tumore della ghiandola paratiroidea)
  • Tendendo a urinare, difficoltà a urinare o anche a urina sanguinante secondaria a cristalli o pietre contenenti calcio nella vescica

Il lavoro per l'ipercalcemia nei gatti può essere inizialmente costoso perché è importante escludere cause gravi di ipercalcemia come l'ipercalcemia di neoplasia - un alto livello di calcio secondario al cancro. Mentre questo è più comune nei cani, raramente può essere visto nei gatti. Una volta eseguiti tutti questi test, i risultati normali identificheranno la "causa" dell'ipercalcemia idiopatica nei gatti.

Un lavoro completo per l'ipercalcemia nei gatti dovrebbe includere:

  • Emocromo completo per esaminare i globuli bianchi e rossi e le piastrine
  • Pannello di chimica per osservare la funzione renale e epatica
  • Elettroliti per guardare il calcio, il fosforo e l'equilibrio del sale (ad es. Sodio, potassio, ecc.)
  • Analisi delle urine per cercare la presenza di un'infezione sottostante, cristalli o concentrazione di urina appropriata
  • Coltura di urina per escludere un'infezione del tratto urinario sottostante
  • Leucemia felina (FELV) e virus dell'immunodeficienza felina (FIV)
  • Raggi X per escludere cancro sottostante, calcoli alla vescica o evidenza di mineralizzazione del tessuto (secondaria a ipercalcemia)
  • Ultrasuoni per escludere cancro sottostante, calcoli alla vescica o mineralizzazione inappropriata
  • Livelli di ormone paratiroideo (PTH) e concentrazione di PTH-rP (proteina correlata all'ormone paratiroideo). Con iperparatiroidismo, i livelli di PTH sono in genere da normali a elevati. Con l'ipercalcemia di neoplasia, le concentrazioni di PTH-rP sono tipicamente elevate. Con l'ipercalcemia idiopatica nei gatti, i livelli di PTH e i livelli di PTH-rP sono in genere bassi.

A seconda di quale sia la causa sottostante, il trattamento può includere fluidi per via endovenosa (IV), cambiamenti nella dieta (specialmente a diete povere di calcio), chirurgia (per rimuovere una ghiandola paratiroidea iperattiva), chemioterapia (se diagnosticata con cancro), steroidi e numerosi altri farmaci per influenzare l'assorbimento del calcio.

Quando si tratta di ipercalcemia nei gatti, prima tu e il tuo veterinario riconoscete e identificate, prima potrà essere potenzialmente trattato. In caso di dubbio, parla con il veterinario delle opzioni di trattamento, che variano in base alla malattia di base. Fortunatamente per i felini, la prognosi dell'ipercalcemia nei gatti è spesso molto meglio che nei cani.

Guarda il video: Cosa ci rivela il COLORE della pipì sulla nostra salute?

Loading...

Lascia Il Tuo Commento