Disturbi della depigmentazione nei cani: cambiamento del colore della pelle

Il colore della pelle è determinato dalle cellule dei melanociti nella pelle. Queste cellule producono melanina che dà alla pelle il suo colore. Quando la pelle è esposta al sole, quelle cellule vengono stimolate a produrre più melanina. È così che ottieni l'abbronzatura. Ma cosa può causare il risultato opposto? Ovviamente i cani, come le persone, hanno molte sfumature. (I cani possono anche essere albini - o del tutto privi di pigmento.) Ciò significa che alcuni cani sono meno pigmentati per cominciare. Ma perché il tuo cane potrebbe perdere quella colorazione originale e sviluppare la depigmentazione? Discutiamo alcune delle possibili ragioni.

Sono sicuro che hai conosciuto cani che diventano grigi quando invecchiano, specialmente sui loro volti. Secondo il manuale di medicina veterinaria interna, tale ingrigimento associato all'età è il risultato di un numero decrescente di melanociti e si verifica più frequentemente in pastori tedeschi, labrador, Golden Retriever e setter irlandesi.

Ci sono altre razze di cani che sono inclini a un alleggerimento stagionale del piano nasale (la parte dura, dura e senza peli del naso). A volte indicati come "Naso di neve" questi cani (Husky siberiani, Labrador e Golden Retriever) possono avere nasi più scuri nei mesi estivi e nasi più leggeri in inverno. Queste stesse razze, oltre a pastori tedeschi, samoiedi, levrieri afghani e dobermann (tra gli altri) possono anche sperimentare una graduale o inceratura e alleggerimento o sbiadimento del loro colore del naso nel tempo. Questa condizione è conosciuta come "Dudley Nose1."

Potresti conoscere persone con vitiligine che, secondo la ricerca del Davidson College, è una malattia progressiva in cui i melanociti vengono gradualmente distrutti causando zone non pigmentate sulla pelle. I cani possono anche sviluppare la vitiligine. Anche loro sviluppano una perdita di pigmento dalla loro pelle o capelli sulla testa, ma possono verificarsi anche in altri luoghi. In alcuni casi, anticorpi contro i melanociti sono stati identificati nel siero di cani infetti che indica un componente immunitario del disturbo. E le biopsie cutanee delle aree colpite rivelano in genere una totale assenza di melanociti rimanenti.

Ciò che tutte e tre queste cause della depigmentazione hanno è comune è il fatto che non sono una malattia che può disturbare o ferire il vostro cane. Non c'è motivo di preoccuparsi per loro e non c'è nulla da fare per "correggerli". La depigmentazione è puramente cosmetica.

Ad esempio, qualsiasi dermatite / irritazione da contatto può causare depigmentazione come alcune sostanze chimiche in gomma che possono influenzare la produzione di pigmento di melanina in cui la gomma tocca la pelle1. Secondo il manuale veterinario di medicina interna, è stato segnalato che la somministrazione di alcuni farmaci come ketoconazolo, procainamide e vitamina E provoca cambiamenti generalizzati del colore del mantello nei cani, e le iniezioni di altri farmaci (glucocorticoidi, ad esempio) possono causare la perdita localizzata di pigmento.

Disturbi ormonali (squilibri tiroidei, surrenali o ormoni sessuali) possono alterare la pigmentazione così come le infezioni batteriche e fungine e persino i tumori (neoplasie). Malattie immuno-mediate si verificano anche nei cani in cui gli anticorpi del cane attaccano diverse parti della pelle con conseguente depigmentazione.

Il lupus eritematoso discoide è uno di questi disturbi e il secondo più comune disturbo immuno-mediato nei cani. Il lupus discoide causa non solo la depigmentazione del piano nasale ma progredisce anche alla formazione di gonfiori, erosioni, ulcere e croste che sono aggravate dall'esposizione alla luce UV; e sono stati segnalati casi cronici che si sviluppano in carcinomi a cellule squamose2. Altre gravi malattie immuno-mediate che interessano la pelle e che causano depigmentazione includono il pemfigo eritematoso, il lupus eritematoso sistemico, il pemfigo foliaceo e la sindrome uveodermatologica (Vogt-Koyanagi-Harada-Come la sindrome).

Il messaggio da portare a casa è che i cambiamenti nei capelli o nel colore della pelle del cane sono spesso cambiamenti benigni senza conseguenze gravi per la salute generale del vostro cane. Tuttavia, a volte questo non è il caso e un serio problema deve essere seriamente affrontato. Spetta a te e al tuo veterinario valutare il cane ed eseguire qualsiasi test diagnostico necessario per distinguere i due in modo da poter rispondere in modo appropriato.

Se avete domande o dubbi, dovreste sempre visitare o chiamare il vostro veterinario, sono la vostra migliore risorsa per garantire la salute e il benessere dei vostri animali domestici.

1. Ettinger, Stephen J. e Edward C. Feldman. "Medicina interna veterinaria". accenno. Elsevier, 2010. Web.

2. MacDonald, John, MEd. "Dermatosi mediate da immunodeficienza". Western Veterinary Conference 2013. Western Veterinary Conference 2013. Web.

Guarda il video: 11 Problemi Di Salute Di Cui Vedrete I Segni Sul Viso

Loading...

Lascia Il Tuo Commento