Novembre: mese nazionale per il diabete dell'animale domestico

Lo sapevi che 1 su 200 gatti può essere affetto da diabete mellito (DM)?

Novembre è il mese nazionale del diabete, e mentre questo mese era originariamente progettato per aumentare la consapevolezza di questa malattia endocrina comune negli esseri umani, dobbiamo essere consapevoli della crescente prevalenza di DM anche nei cani e nei gatti. Non trattato, il diabete mellito può essere fatale nei cani e nei gatti.

Nella medicina veterinaria esistono due tipi di diabete mellito: DM di tipo I e DM di tipo II.

Il DM di tipo I è quando il corpo non produce abbastanza insulina (che è un ormone che viene normalmente prodotto dal pancreas) e richiede una terapia insulinica per tutta la vita (somministrata tramite una siringa due volte al giorno). Questo è più comunemente visto nei cani - in altre parole, una volta che un cane diventa un diabetico, lui o lei è diabetico per tutta la vita.

Il DM di tipo II è quando il corpo ha una certa insulina prodotta dal pancreas, ma è una quantità inadeguata o qualcosa interferisce con la sua capacità di essere usata dal corpo. Questo è più comunemente visto nei gatti e può essere transitorio. In altre parole, se al tuo gatto è stata recentemente diagnosticata la DM di tipo II, lui o lei può aver bisogno solo di iniezioni di insulina (tramite una siringa due volte al giorno) per pochi o diversi mesi, non necessariamente per tutta la vita.

I segni clinici del diabete mellito nei cani e nei gatti includono:

  • Sete eccessiva
  • Minzione eccessiva
  • Minzione inappropriata
  • Perdita di peso (più comunemente sul retro), nonostante una condizione di sovrappeso
  • Aumento della fame
  • Aumento della "bianchezza" della lente dell'occhio a causa della cataratta
  • Cecità
  • Debolezza
  • letargo
  • Cattive condizioni della pelle (come eccessiva forfora o un pelo oleoso)

Alcune razze sono più predisposte per la DM. Nei gatti, le razze come il siamese sono sovrarappresentate. Nei cani, razze come il Samoiedo, Keeshond, pinscher in miniatura, Cairn terrier, Schnauzer, Australian terrier, bassotto, barboncino, Beagle e Bichon Frise sono sovra presentati. Nei cani, il sesso femminile sembra avere maggiori probabilità di sviluppare DM, visto che la malattia è vista due volte più frequentemente nelle femmine che nei maschi. Nei gatti, i maschi sono sovrarappresentati. Il DM è tipicamente osservato negli animali domestici più anziani - in genere tra 7-9 anni nei cani e 8-13 anni nei gatti. Mentre il diabete mellito giovanile (giovane) può anche verificarsi, questo è meno comune.

Con DM, il corpo non ha abbastanza insulina (o l'insulina non è efficace), che è l'ormone necessario per spingere lo zucchero ("glucosio") nelle cellule del corpo. Di conseguenza, le cellule del corpo sono affamate e il corpo viene stimolato a produrre sempre più glucosio. Tuttavia, senza l'insulina nel corpo (o la somministrazione di una siringa), lo zucchero non può entrare nelle cellule.

Lo zucchero in eccesso prodotto dall'organismo provoca i segni clinici di eccessiva sete e minzione. Non trattato, il corpo sviluppa complicanze diabetiche chiamate chetoacidosi diabetica (DKA), dove si scompone il grasso nel tentativo di nutrire le cellule affamate. Questi prodotti di decomposizione del grasso (ad es. Chetoni) avvelenano il corpo, provocando vomito, disidratazione, inappetenza, anomalie elettrolitiche e anche troppa produzione "acida" nel corpo. La DKA può essere pericolosa per la vita e in genere richiede un'assistenza intensiva di supporto (che può essere costosa da trattare, in quanto richiede in genere assistenza 24 ore su 24).

Il trattamento per il diabete può differire in qualche modo tra cani e gatti per quanto riguarda il tipo di insulina raccomandata. Nei cani e nei gatti, il trattamento richiede due volte al giorno iniezioni di insulina, frequenti rivalutazioni e attento monitoraggio del sangue. I farmaci orali (chiamati agenti ipoglicemici orali come glipizide), che sono spesso usati nelle persone, non sono raccomandati nei cani e nei gatti. Questi farmaci orali non funzionano nei cani e di solito non funzionano bene neanche nei gatti. Sono usati solo nei gatti, quando i proprietari non possono somministrare iniezioni di insulina. Nei gatti, i cambiamenti nella dieta con una dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca di proteine, insieme alla perdita di peso e in combinazione con una terapia insulinica a breve termine, possono aiutare a risolvere il diabete (remissione diabetica).

Se noti uno di questi segni (ad es., Sete eccessiva, minzione eccessiva), per favore porta il tuo animale domestico al veterinario il prima possibile. Con il diabete, prima viene diagnosticato, prima può essere trattato. Inoltre, c'è meno probabilità di una costosa visita di emergenza per il trattamento delle complicanze diabetiche.

Con una terapia di supporto, la prognosi per il DM va bene, sebbene richieda frequenti viaggi dal veterinario per regolare la glicemia e proprietari di animali domestici dediti (che possono somministrare iniezioni di insulina due volte al giorno).

Se avete domande o dubbi, dovreste sempre visitare o chiamare il vostro veterinario: sono la vostra migliore risorsa per garantire la salute e il benessere dei vostri animali domestici.

Loading...

Lascia Il Tuo Commento